Paradenti sportivi

6 novembre 2017

Tutto quello che c’è da sapere sui Paradenti sportivi, chi ne ha bisogno?

In tutti gli sport il rischio di incorrere in incidenti, anche a livello della bocca e dei denti, è alto.

Circa il 20% dei traumi dentali avviene durante la pratica sportiva e nella maggior parte di questi casi l’esito e irreversibile. Per questo motivo è fondamentale utilizzare il paradenti sia negli adulti che nei bambini.

∎ Quali sono gli sport che hanno un’incidenza più alta di traumi a livello orale?

Calcio, basket, ciclismo, sci, pallavolo, tennis, pallanuoto, ma anche pugilato, rugby, hockey, tutte le arti marziali e il body building sono sport potenzialmente pericolosi per la nostra dentatura. Sono pericolosi sia gli impatti contro altri sportivi, contro gli oggetti, ma anche l’eccessivo serramento dei denti durante uno sforzo.

∎ Come funziona un paradenti?

Il paradenti, coprendo le superfici dentali con materiali dedicati permette di distribuire le forze sul resto della dentatura.
Non bisogna però dimenticarci che il paradenti correttamente costruito deve proteggere sia i denti che l’articolazione.

∎ Perché è importante proteggere anche l’articolazione?

Durante un urto violento la parte inferiore della bocca, la mandibola, può muoversi inavvertitamente in direzione del colpo creando notevoli danni all’articolazione, ai legamenti, e alle strutture ossee.

Con l’uso di un paradenti personalizzato, che quindi non presenta una superficie liscia a contatto con i denti inferiori, ma presentando degli stop, questo rischio è notevolmente ridotto.

∎ Il paradenti deve essere usato solo negli sport di contatto?

No, purtroppo numerosi danni allo smalto dei denti derivano anche dall’eccessivo serramento che avviene durante gli sforzi più intensi. Esso può provocare scheggiature o fratture della superficie dentale.

∎ Per essere risarcito dall’assicurazione devo indossare sempre un paradenti?

Si, le compagnie assicurative non risarciscono danni ai denti ed alle strutture circostanti se, durante l’impatto, non è stato indossato un paradenti.

∎ Qual’è la differenza fra un paradenti personalizzato e uno del commercio?

Il paradenti del commercio ha dimensioni standard e non è quindi adattabile a tutte le bocche in maniera precisa. Questo, spesso, crea all’atleta elevati problemi di respirazione e conseguentemente di concentrazione sull’attività sportiva svolta.

L’adattamento del paradenti attraverso immersione in acqua calda, non permette una personalizzazione tale da consentire una corretta ritenzione ed il rischio di perderlo durante la respirazione è elevato (non dimentichiamoci che quando lo sforzo si fa più intenso tendiamo a respirare maggiormente con la bocca).

Inoltre, la sua estensione, solitamente, si ferma ai denti non coprendo le strutture ossee che sono così estremamente esposte agli urti.
Per contenere i costi, i materiali utilizzati spesso non sono indicati ed efficaci nella protezione agli urti.

(Parandenti personalizzato ORTHOFANPRO)

Il paradenti personalizzato, invece, viene creato specificatamente per la bocca e le esigenze dell’atleta. E’ importante capire le caratteristiche di protezione che sono necessarie per lo sportivo e costruire un paradenti che risponda a queste necessità.

Condividi
Posted in Blog by StudioDentistico

Lascia un commento